Dio  come un Amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un prete che ha avuto la fortuna e la gioia di ascoltare il vostro cuore

 

Caro Dio suggerisci a questo prete le parole più buone, perché possa manifestare l'amore, la tenerezza, la comprensione, l'accoglienza, la misericordia con la quale hai riempito di giorno in giorno il mio cuore mentre leggevo i numerosi messaggi che soprattutto i ragazzi mi hanno inviato. Non ho risposte definitive per il dolore di questi adolescenti capaci di sorprendermi. Capisco soltanto che mi rimane qualche parola semplice, e spero confortante, per stare accanto a tante situazioni difficili da vivere, tristi e dolorose. Ho scoperto tante fragilità, o Dio. Ho immaginato il volto di genitori, induriti e impenetrabili.

Ma ho scoperto questi adolescenti inattesi. Migliori di ogni mia immaginazione.

Mi hai fatto ascoltare i loro lamenti. Ho misurato la loro amarezza. Sono rimasto stupito e sorpreso, per la ricchezza del loro animo.

Dio, come sono riconoscente per aver incrociato le loro storie. Mi hanno riempito di pensieri e di sconcerto il cuore. Fino alle lacrime.

Dio, noi adulti, e io fra questi, li giudichiamo spesso immaturi, insensibili, superficiali e liquidiamo con due parole acerbe e aggressive le domande. Ma loro soffrono davvero. Loro ci mettono sotto il torchio del loro amore disatteso e ci incalzano con le loro richieste di attenzione e di tenerezza.

Riconosco, Dio, che ho incontrato, senza vederne il volto, senza sentirne la voce, senza misurarne le lacrime, ragazzi meravigliosi che soffrono in silenzio, ma sanno anche gridare con tutte le forze  la loro sofferenza.

Dio, come sta a cuore a ciascuno di loro la famiglia unita!

Tu l’hai letto nei loro occhi. Per questo metti scompiglio nell’anima dei loro genitori.

Mi sono reso conto del loro tormento, ogni volta che sperimentano le divisioni e le lontananze di papà a mamma. 

Senza paura, hanno manifestato il rischio che corrono di non amare più la vita, dopo aver visto l’esempio che li circonda. Sono adirati, delusi, provano ribellione

Ma non devono gettare la spugna. Sono chiamati a continuare la lotta per difendere la bellezza dell’amore.

Possono fare qualcosa per i genitori. Possono essere conforto, consiglio, speranza. L’ultima ancora di salvezza.

Dio, io mi fido di te senza riserve. Per questo ti chiedo: aiutali a diventare padri e madri dei loro genitori con le parole, con i gesti di bontà, con il tentativo di farli incontrare in modo sereno. Per questa strada costruiranno il loro futuro diverso, pieno di amore autentico.

Dio, dopo tutto ciò che hanno sperimentato e visto, in loro deve rimanere la certezza che nessuna grande scelta, soprattutto la scelta della famiglia, si costruisce senza fatica, senza impegno, senza ricerca, senza l'aiuto di qualche adulto buono e prudente che li accompagni con saggezza e affetto.

Non permettere che questi straordinari adolescenti facciano morire dentro di essi il fascino di un amore ricevuto e donato.

Dio, devono amare la loro crescita, conoscere in modo bello, generoso, leale  i loro amici e le loro amiche. Diventare un dono l’uno per l’altro, un dono che crea dialogo, confronto, superamento delle difficoltà, confidenza reciproca.

Dio, tu hai messo nelle loro persone questo futuro, questa speranza, queste certezze. Fa’ che nessuno li deluda.

Io, prete, sono insieme a Te e accanto a loro. Se mi cercano, da qualche parte possono sempre trovarmi. A te  mio Dio, dico grazie per ciascuno di essi, e per avermi chiesto di prestarti la voce e di  parlare a nome  Tuo come un papà pronto a "perdersi" per questi Tuoi figli unici e stupendi.

                                                            

                                                                                                                                                 

Don Mario Simula                                                       

Selezionare per scaricare le lettere

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un prete che ha avuto la fortuna e la gioia di ascoltare il vostro cuore

 

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di una ragazzo che si fa a pezzi per i genitori

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un ragazzo che cerca i genitori smarriti

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di una coppia che lo cerca timidamente pregando

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di una coppia che cerca l’amore smarrito

 

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un cercatore che ha smarrito se stesso

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un cercatore di Dio

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un povero prete di tutti i giorni

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di Anna e Salvatore che si sono messi insieme

 

Dio come un amico

Dialogo-lettera con Dio, da parte di un nonno “ospitato” in una casa di riposo

 

 

Dio come amico

Dialogo-Lettera con Dio, da parte di una donna mamma lasciata dal marito

 

 

Dio come amico

Dialogo - Lettera con Dio, da parte della mamma di Michela adolescente che ama la notte

 

Dio come amico

Dialogo - Lettera con Dio, da parte di Nicola adolescente inquieto

 

Dio come amico

Dialogo - lettera con Dio, da parte di Stefano oggi particolarmente felice

 

Dio come un amico

Dialogo - lettera con Dio, da parte di Antonello che tutti prendono in giro

 

Dio come un amico

Dialogo -lettera con Dio, da parte di un bambino mai nato

 

Dio Come un amico

Dialogo - lettera con Dio, da parte di un bambino di 9 anni

 

 

 

 

 

 

Unknown Track - Unknown Artist
00:00 / 00:00

© 2014 by  RM - Don Mario Simula

Totale visitatori